GUARIGIONE SESSUALE

In numeri sbalorditivi, siamo sessualmente, fisicamente ed emotivamente abusati da bambini – traditi dagli adulti su cui facciamo affidamento per sopravvivere. Negli anni successivi, molti di noi sperimentano sesso, stupro e violenza sessuale indesiderati. Facciamo del male ad altre persone. Ci spaventiamo. Siamo odiati e puniti per le nostre scelte sessuali. E quando le persone non fanno sesso secondo le regole (e questo significa quasi tutti), le punizioni sono reali e sono terribili. Il semplice vivere in una cultura negativa per il sesso – dove il desiderio è così spesso vergognoso – ferisce profondamente questa parte più sacra e segreta di noi.

Possiamo diventare insensibili, emotivamente e fisicamente. Possiamo dissociarsi dalle nostre capacità erotiche. Alcune persone soffrono di costrizione e dolore pelvico cronico. Alcuni hanno poca o nessuna sensazione nei loro genitali. Alcuni rispondono all’eccitazione “spegnendola” emotivamente o fisicamente. Alcuni di noi diventano ipersessuali. Alcuni sentono che possiamo essere eccitati solo da esperienze estreme o fantasie violente che tagliano il torpore e permettono ai nostri sentimenti erotici di svolgersi. La vergogna delle nostre storie, corpi, (dis) abilità, desideri e bisogni ci tiene isolati e intoccati. Così spesso l’erotismo si intreccia con l’odio verso se stessi. Le nostre vite e i nostri amori sono distorti da comportamenti autolesionistici, ossessioni, compulsioni e attaccamenti dolorosi.

Jack Morin descrive cosa succede quando le convinzioni centrali negative distorcono le esperienze erotiche. Interrompono la nostra capacità di accettare il piacere sessuale. Ci trascinano in situazioni di autodistruzione. Possono creare travolgimenti, intense compulsioni e ossessioni a cui non ci sentiamo in grado di resistere. E ci impediscono di sviluppare il nostro pieno potenziale – non solo sessualmente, ma anche in altre aree (The Erotic Mind).

La guarigione sessuale inizia con l’accettazione – sia l’auto-accettazione, sia il rispetto positivo incondizionato di un’altra persona. Con l’auto-accettazione e il tocco amorevole, possiamo permettere alla pienezza delle nostre capacità erotiche di svilupparsi. La compassione e l’autoaffermazione si espandono quando prendiamo decisioni piccole e grandi che promuovono i nostri migliori interessi e alimentano il nostro rispetto per se stessi e gli altri.

Morin ci invita a chiederci “Che cosa sarebbe il mio erotismo senza autoironia e paura come principi guida?” Le risposte potrebbero essere sbalorditive!

Il sesso è una matrice di corpo, mente, spirito ed emozioni.

dal blog di Caffyn Jesse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.